Di moda e modi: che cosa ci aspetta

Di moda e modi: che cosa ci aspetta

Di moda e modi: che cosa ci aspetta

Moda e tendenze sono in continua evoluzione e cambiamento: ma c’è un senso a queste evoluzioni, se di evoluzioni si tratta? Un fil rouge che tutto collega e alimenta?

Il primo di una serie di approfondimenti sul tema a cura e opera del Maestro Francesco Cirignotta. Buona lettura.

Tendenze e stile sono i presupposti per definire e far definire il termine MODA, ossia  l’acronimo della statistica che indica l’andamento dell’evento.

Se tendenza è tendere verso, Stile è e deve essere la propria firma.

Fare moda significa mettere in campo visioni emotive, percettive ma che risultino in linea con la società o trasversali ad essa , generi, modi di essere e di vivere. Sì,  noi artigiani, professionisti al servizio dell’immagine e della bellezza, apparteniamo a coloro che, con le loro piccole variazioni ai temi, riescono a vestire in maniera appropriata tutti coloro che della e con la MODA vogliono vestirsi.

Il mio umile vedere la trasformazione del 2019 in 2020 come moda capelli o altro mi porta a fare una riflessione su alcuni punti:
1) dopo gli anni trenta, toccherebbe al maschile degli anni 60 tornare in scena, con i suoi tagli  eleganti, ben strutturati e  ben lavorati, sia per  i capelli che per le eventuali barbe,
2) molte barbe cadranno e chi le terrà sarà parte di gruppi ben definiti,
3) le donne andranno a tagliarsi i capelli corti nel mondo uomo , dal barbiere

L’uomo avrà un approccio al mercato con sì tanta immagine, ma si ritornerà, finalmente,  a dare importanza all’essere.
Se così non fosse , non preoccupiamoci tanto e impariamo ad ascoltare i nostri ospiti: saranno loro ad indicarci  la loro strada e in quella noi li accompagneremo con grande maestria.

Vuoi leggere tutti gli articoli di Francesco Cirignotta? Li trovi su Beauty in the City 

Beauty in the City

Beauty in the City

Laureata in Lingue e Letterature straniere, esperta di PR e Comunicazione. Gestisce l'Ufficio Stampa e Relazioni esterne di molte realtà aziendali, nazionali e internazionali.

RELATED ARTICLES

Bello e Brutto: valori opposti o complementari?

Bello e Brutto: valori opposti o complementari?

Il brutto, il bello…due facce

READ MORE