Spazzola per capelli: come scegliere quella giusta?

Spazzola per capelli: come scegliere quella giusta?

Spazzola per capelli: come scegliere quella giusta?

Tonde, quadrate, paddle, in plastica, in legno in metallo: la spazzola per capelli nasconde in sè un mondo decisamente vario e diversificato. Come orientarsi e scegliere lo strumento di styling giusto per noi?

La spazzola è uno degli strumenti fondamentali per lo styling dei nostri capelli. Ma come scegliere quella giusta per noi?

Di base, le spazzole si dividono in due grandi famiglie: spazzole pneumatiche e spazzole tonde. Quelle pneumatiche sono servono prevalentemente a pettinare, possono avere setole più o meno lunghe e diversi spessori. Le setole possono essere naturali, di solito di cinghiale o di plastica. 

Per scegliere la spazzola giusta dobbiamo partire dal nostro tipo di capelli. 

Le Tangle Teezer, per esempio, sono le spazzole di nuova generazione, famosissime e molto imitate. Ma solo le originali hanno un altissimo potere districante. Hanno setole molto fitte ma collocate sapientemente in modo da sgrovigliare perfettamente i capelli eliminando tutti i nodi (tangle in inglese significa, appunto, groviglio). Perfetta per l’utilizzo sia su capelli bagnati che asciutti, ideale anche per le chiome delle più piccole e per le extension. 

Il pettine a denti larghi, utilizzato di solito per pettinare i capelli bagnati, è molto utile per distribuire la maschera post shampoo. Inoltre, è perfetto per pettinare i ricci: i denti larghi, infatti, consentono di non rompere le onde e i ricci definiti, evitando così di spezzare i capelli. Sarebbe meglio sceglierlo in legno per annullare la carica elettrostatica dai capelli. 

Il pettine a denti stretti, invece, è molto utile per dividere la chioma in ciocche, magri per fare un’acconciatura, o per fare la riga dritta. Viene usato anche per cotonare i capelli. Il materiale perfetto, in questo caso, è la plastica perché scivola meglio sui capelli. Impossibile usare questo pettine su capelli ricci e spessi. 

La spazzola rettangolare, o paddle brush, che potete trovare in plastica, ceramica o legno ha una struttura ampia e piatta ed è adatta per pettinare i capelli lisci, sopratutto le chiome lunghe e folte. Inoltre, è uno strumento molto utile durante l’asciugatura per ottenere una piega setosa e rapida. La versione in ceramica e plastica riduce l’effetto crespo, districa e non spezza i capelli. 

La spazzola cilindrica è uno strumento per lo più professionale o per le mani più esperte. Serve, infatti, per fare una vera e propria piega, lisciando i capelli mossi o per realizzare onde e boccoli. Per ottenere pieghe definite è meglio usare la versione in metallo perché le fibre resistenti al calore permettono di modellare meglio e più a lungo le ciocche e annullano l’effetto crespo. 

Infine, è bene sottolineare che la spazzola con setole naturali, di solito di cinghiale, permette di pettinare al meglio i capelli da asciutti perché le setole consentono di distribuire al meglio l’olio naturale prodotto dal cuoio capelluto su tutta la lunghezza della chioma, conferendogli grande luminosità. Ideale anche per rimuovere i residui dello shampoo secco. 

 

 

 

 

 

 

 

Beauty in the City

Beauty in the City

RELATED ARTICLES

Ciglia perfette con il mascara

Ciglia perfette con il mascara

Ciglia folte e definite sono

READ MORE